gae_3931.jpg

Viola
La viola ha la parte centrale della struttura armonica. Il suo particolare timbro e la generosità del volume fanno risaltare la sua presenza nell’orchestra e nel quartetto. Nel formato più piccolo (390 mm; 15”) il suono si proietta nella sala e la dimensione di questo modello permette all’esecutore performance strabilianti.
Nel formato medio (410mm; 16”) l’equilibrio tra i registri, garantisce sicurezza nei cambi di corda, mantenendo la stessa intensità anche nelle note acute.
La quantità di suono del modello più grande (420mm; 16.5”) rende possibile l’esecuzione del repertorio novecentesco dando risalto alla tecnica solistica dell’esecutore.
Questo strumento, costruito nel Gennaio 2015 in Milano, individuata dal numero d’opera -105-, segue lo stile personale, così come i modelli utilizzati per la costruzione della forma, delle effe e del riccio, la lunghezza della cassa è di 410 mm.
Questo strumento, costruito nel 2017 in Milano, individuato dal numero d’opera -112-segue lo stile personale, così come i modelli utilizzati per la costruzione della forma,delle effe e del riccio, la cassa misura 405mm.misura 405mm.